lunedì 12 novembre 2012

BICCHIERINI SPRINT- finti tiramisu' classici e alla frutta

Per il compleanno del mio piccolo ho organizzato un buffet per una ventina di persone che postero' al piu' presto.
Tra le varie pietanze ho sperimentato questi bicchierini che hanno avuto un notevole successo e sono davvero semplicissimi, veloci e d'effetto.
La crema non contiene uova e quindi si possono servire con tranquillità anche in presenza di bambini, ed è una ricetta che ho trovato navigando in internet e credo sia di Araba Felice.

Veramente veloci, in quindici minuti si fanno tranquillamente una ventina di bicchierini!

Ingredienti (per circa 20 monoporzioni)
Mascarpone 1 confezione (250gr)
Latte condensato un tubetto
Pavesini 2 pacchettini
Caffé, cacao amaro, sciroppo, frutta a piacere per decorare

Per prima cosa montare il mascarpone in planetaria con il latte condensato per alcuni minuti, ne deriva una crema soffice e deliziosa che ricorda quella per il tiramisu' ma è davvero semplice e veloce da preparare!

Bagnare i pavesini nel caffè (o nello sciroppo per la variante alla frutta) ed alternare strati di pavesini, crema e cacao (o frutta a piacere).

Lasciar riposare in frigo per un'ora almeno prima di gustare.







venerdì 12 ottobre 2012

PANINI "nuvola" AL LATTE E GERME DI GRANO

Quando si inizia a panificare, soprattutto con bimbi piccoli che ne vanno matti in casa, diventa una vera passione.
Noi amiamo il pane al latte morbidissimo, e questo tra diversi esperimenti è il migliore, abbastanza veloce e davvero sofficissimo senza nemmeno l'aggiunta del burro.
Al posto di burro o latte si usa il formaggio in fiocchi che gli da una consistenza davvero speciale!
Ottimi anche il giorno dopo o surgelati e perfetti per preparare dei bocconcini da buffet!

Io li preparo con l'aggiunta del germa di grano quando voglio un sapore e una consistenza un po' più rustici, e senza per un effetto piu' delicato.

Ingredienti:

martedì 21 agosto 2012

UNA RACCOLTA A PROPOSITO DI GELATO...

In questo periodo sono stata davvero latitante tra vacanze, bambini a casa dall'asilo e impegni vari...
Mi sono cimentata in diverse cose che aggiornerò al più presto, e tra queste, mi sono dedicata alla preparazione di gelati gustosi e genuini per tutta la famiglia, un ottimo espediente per riuscire a far bere il latte anche al mio primogenito, che non lo ama particolarmente!
Tutte le ricettine che ho raccolto sono collaudate e ben riuscite, raccomando solo di usare sempre ingredienti di ottima qualità in quanto sono molto semplici e quindi fanno veramente la differenza nelle preparazioni.
A proposito aggiungo che volendo ridurre una parte di panna si può ricorrere al latte in polvere, che aiuta a mantenere una consistenza molto morbida e analogamente utilizzando del destrosio al posto di una piccola parte di zucchero si ottiene una spalmabilità maggiore ed un aroma piu' intenso.
Infine, io aggiungo sempre un pizzico di sale, che essendo un naturale esaltatore di sapidità conferisce un gusto molto più interessante.
Volutamente in queste ricette ho eliminato le uova (tranne che per la crema dove sono cotte) perchè crude non mi piace darle ai bambini, e non utilizzo neutro o farina di carrube anche se in effetti rendono il prodotto praticamente professionale, per mantenere al massimo la genuinità e naturalezza.
Davvero l'ultima cosa: le ricette sono talmente semplici che prepararle con i bambini, mettere tutto in gelatiera (ben freddo) ed aspettare insieme la "magia" è un lavoro divertente per occupare un pomeriggio insieme!

FIORDILATTE

venerdì 8 giugno 2012

TRECCIA AL BURRO DELLA DOMENICA "BERNESE" CON LIEVITO MADRE

In questo periodo sono davvero presissima tra il lavoro e i bambini, e non riesco a dedicarmi come vorrei ai miei hobby, ma fin qui niente di nuovo, è la storia della maggior parte delle mamme quindi so bene di essere in buona compagnia!   Dopo questa premessa continuare a panificare con pasta madre può sembrare puro masochismo ma è più forte di me, quando vedo in frigo il mio barattolo abbandonato da qualche giorno mi sento in colpa e decido che devo sperimentare qualcosa di nuovo per rinvigorire la mia creatura, anche perchè impastare e panificare sono azioni che danno grandi soddisfazioni!
Ecco la mia ultima creatura, una treccia (Zopf) al burro "bernese" della domenica, rivisitata per l'utilizzo della pasta madre appunto.
In Svizzera questo pane è diffusissimo soprattutto durante il fine settimana perchè delizioso per la colazione della domenica mattina e perchè si conserva alla perfezione per un paio di giorni.
Il profumo di burro in cucina è qualcosa di spettacolare, provare per credere!


Ingredienti:220 gr di latte freddo
150gr di lievito madre

giovedì 17 maggio 2012

BRETZEL CLASSICI

In questo periodo non resisto al piacere di panificare, spesso con il lievito madre, questa volta con il metodo classico!
Sono venuti molto bene anche se non ho usato la soda concentrata come vorrebbe la ricetta originalissima, e mangiati come li trovo a St. Moritz (con un velo di burro salato e del prosciutto cotto o salame) sono irresistibili!
Non sono riuscita a fotografarli finiti perchè ce li siamo mangiati in un attimo, ma erano spettacolari.
Ne ho fatti anche alcuni a forma di panino allungato e poi farciti e tagliati a tocchetti per l'aperitivo, sono piaciuti molto!

domenica 6 maggio 2012

COLLABORO CON VINCHEF

Qualche giorno fa ho ricevuto una campionatura di prodotti "Vinchef".
Questo prodotto è stata una scoperta, in quanto pur avendolo visto in pubblicità non lo conoscevo e ne sono rimasta molto colpita.
Si tratta di un vino bianco nel quale è stata lasciata in infusione una miscela di spezie che conferisce un profumo molto intenso e gradevole.
Ho già provato ad usarlo in molto ricette ed ho avuto modo di apprezzarlo molto, lo uso per sfumare al solito del solito vino bianco e lascia un profumo ed un sapore molto interessante.
Ottimo per la preparazione di risotti, patate, pesce, arrosti e brasati, lo consiglio a tutte!

giovedì 26 aprile 2012

PASTA MADRE PASSO PASSO...

Era da un po' di tempo che avevo voglia di cimentarmi nella panificazione anche perchè con i bambini piccoli che di pane ne mangiano tanto è bello sapere di dare loro qualcosa di veramente sano oltre che buono.
In più ho ricevuto delle farine meravigliose della Molino Rosignoli, l'altro giorno ho preparato una semplicissima pizza con la solita ricetta e con la farina per pizza ed è diventata spettacolare, morbidissima e deliziosa, ho toccato con mano in una ricetta così semplice quanto contino le materie prime di alta qualitá!
Ultima considerazione riguarda il lievito di birra che uso normalmente per queste ricette e che risulta essere spesso mal tollerato e di frequente anche motivo di intolleranze. Il mio piccolo ometto grande, due anni, in effetti sospetto possa esserne intollerante e quindi quale motivo migliore per provare a preparare la pasta madre!!
Si tratta di una preparazione semplice ma che richiede una certa costanza in quanto la pasta madre va mantenuta attiva con rinfreschi periodici, ma allo stesso tempo permetti di apprezzare il gusto dei prodotti buoni e semplici e anche la lentezza che ne deriva in un mondo che va sempre di corsa... siamo abituati al lievito di birra che agisce velocemente, mentre la pasta madre richiede coccole, attenzioni e un tempo decisamente più lungo, ma non ci abbandona mai e da anche grandi soddisfazioni!


sabato 14 aprile 2012

CALAMARI RIPIENI



Perfetta ricetta "da invito" perchè è versatile, si può preparare in anticipo e si risolve primo e secondo!
Ingredienti:
Calamari grandi 2
Pane gratuggiato 6 cucchiai da tavola
Parmigiano reggiano 2 cucchiai da tavola
Passata di pomodoro 400mL
Spaghetti 400 gr "Pasta di Franciacorta"
http://www.valdigrano.com/pastadifranciacorta.html
Brodo vegetale qb
Vinchef un bicchierino
Aglio 1 spicchio
Olio evo, prezzemolo qb
sale pepe e peperoncino qb


Procedimento:

mercoledì 11 aprile 2012

COLOMBA PASQUALE VELOCE IN PLANETARIA

Dopo aver a lungo navigato in rete alla ricerca di una ricettina per una colomba pasquale da sperimentare in questi giorni, ho deciso di cimentarmi in questa versione semplice e veloce anche se non proprio tradizionale. Sono partita dalla ricetta di Anna Moroni ma ho poi cambiato dosi e procedimento ottenendo una versione ancora piu' veloce e pratica da realizzare con la planetaria, che per me è un'aiutante preziosissima in cucina...

Ingredienti

sabato 7 aprile 2012

Collaboro con "Pasta di Franciacorta"

Ho appena ricevuto un'invitantissima fornitura di pasta della ditta Valdigrano.

La Pasta di Franciacorta è prodotta con semola di grano duro Kronos® al 100%, una varietà di grano tra le più pregiate al mondo ad elevato contenuto di proteine e glutine, che garantiscono un’ottima tenuta in cottura, e colore giallo intenso.

L'ho appena assaggiata e in effetto è molto piacevole, tiene benissimo la cottura ed esalta il condimento, al piu' presto postero' un po' di ricettine!

Nella fornitura ho potuto apprezzare tanti formati differenti, che sperimenterò con condimenti diversi.

Della stessa ditta ho ricevuto anche alcuni pacchetti di pasta Valbio, trafilata al bronzo, di altissima qualità e prodotta nel rispetto dell’ambiente e senza uso di pesticidi, che ho preparato ieri sera con dei calamari ripieni, un successo!
Pasta di franciacorta

mercoledì 28 marzo 2012

RAVIOLI DI GRANO SARACENO CON BRESAOLA SU FONDUTA DI "CASERA"


Ho appena ricevuto una campionatura di farine "MOLINO CHIAVAZZA", ed ho deciso di testare subito una farina specifica per pasta fresca e gnocchi visto che amo molto fare la pasta in casa!
Cosi' ho deciso di sperimentare dei sapori locali con questi ravioli....
Deliziosi, la pasta è diventata buonissima, omogenea e molto semplice da lavorare, sono soddisfatta!


Ingredienti:

Collaboro con MOLINI ROSIGNOLI

Qualche giorno fa ho ricevuto una campionatura di farine Molini Rosignoli.
http://www.rosignolimolini.it/farine.html#uso_domestico

Mi sono documentata e ho scoperto che questa ditta produce farine di grano tenero, avvalendosi di un'impiantistica e un sistema di produzione e di controllo estremamente attenti.
 Le materie prime cosi' ottenute, prodotte da un'azienda di consolidata esperienza nel settore, sono di un livello qualitativo decisamente alto.

Ho apprezzato molto il listino di prodotti, che comprende farine indicate per dolci, pizza, sfoglia, gnocchi, farina manitoba, ad uso professionale e domestico.
E' inoltre molto interessante, con una grafica accattivante e con numerose informazioni e specifiche tecniche riguardanti le diverse farine che ne permettono un'identificazione precisa dal punto di vista organolettico.

Conoscevo già la fama di quest'azienda, molto seria e con dei prodotti di ottima qualità, sto iniziando a sperimentarli in cucina con grande soddisfazione.
Ho già provato la farina per pizza, che in effetti da un impasto molto elastico e che lievita benissimo, quella per dolci e sfoglie, molto leggera e senza grumi, e quella per pasta fresca.
Nessun paragone con la pasta fatta con la farina oo, ha una consistenza totalmente diversa, quasi setosa, e la pasta tiene benissimo la cottura.
Per finire sto imparando a conoscere la manitoba.
Mi sto appassionando al lievito madre ed ho voglia di sperimentare qualche ricetta di impasto lievitato dove una farina altamente proteica di forza e di qualità fa davvero la differenza!
continuerò sicuramente ad utilizzare questi prodotti!

venerdì 23 marzo 2012

STRACOTTO DI MANZO

Ricetta casalinga che preparo abbastanza spesso in inverno e che mi risolve la cena all'ultimo momento.
Tra l'altro cerco sempre di preparare abbondante salsa in modo da avere un sughetto gustoso per condire la pasta, così ottengo un risultato doppio!

Ingredienti:

Pesce (o aletta) di manzo: 1kg
1 cipolla
2 carote
1 costa di sedano
1\2 lt di vino rosso corposo
brodo vegetale, sale, pepe, alloro qb
burro 50gr
Amido di mais (Molino Chiavazza)

Utilizzo questo taglio di carne, fondamentale per l'ottima riuscita del piatto, perchèha un costo contenuto ed il risultato è molto tenero e morbido allo stesso tempo, la carne ha una venatura centrale che si scioglie con la lunga cottura e che conferisce un risultato finale molto piacevole e sicuro, non risulta mai dura o asciutta.

domenica 18 marzo 2012

MINI CAKE FESTA DEL PAPA'


Per festeggiare degnamente la festa del papà ho pensato di provare a preparare delle minicake, sono state un esperimento quindi ero molto indecisa su come prepararle anche perchè le abbiamo mangiate sabato a pranzo e io ho lavorato fino alle 12.30 quindi ho dovuto preparare la sera prima.
Il risultato è stato abbastanza soddisfacente sul piano estetico e molto su quello del gusto!!
Come primo ho preparato dei ravioli che postero' nei prossimi giorni perchè sono particolari...

Intanto, tanti auguri a tutti i papà, in particolare al mio e a mio marito che sono splendidi!!!

MOLINO CHIAVAZZA

Ecco la meravigliosa campionatura che ho ricevuto dalla Molino Chiavazza.
Si tratta di un'azienda molto seria e che già conosco in quanto è reperibile abbastanza facilmente nei supermercati ben forniti.
Non vedo l'ora di sperimentare queste farine e preparati nelle mie ricette, in particolare la farina antigrumi che nelle preparazioni dolci è molto utile, e quelle con un buon contenuto di proteine (Manitoba e 0) per i miei lievitati, per non parlare della semola rimacinata che è fantastica aggiunta alla pasta fresca o nelle pizze, dà un'appetibilità e una consistenza un po' grezza che sono da provare.


martedì 13 marzo 2012

SPAGHETTI RISOTTATI ALLA TRENTINA


Un primo piatto veloce per il pranzo di tutti i giorni, con alcuni trucchi per renderlo inconfondibile e particolare!
Ingredienti:

domenica 11 marzo 2012

RISOTTO "AFFUMICATO"

 Un riso semplice dal gusto "affumicato", preparato con quello che ho trovato in frigorifero e ben riuscito!

Ingredienti (4p):

Riso carnaroli 400 gr
Burro qb
Scalogno 1 piccolo
Speck 100gr
Scamorza affumicata 200gr
Prezzemolo qb
Sale e pepe qb
Brodo vegetale
... 

mercoledì 7 marzo 2012

SEMIFREDDO "ROCHER"

Un dolcetto dell'ultimo minuto davvero semplice ma gustoso, preparato ieri sera per addolcire il dopopartita sul divano... non avevo molto in dispensa e soprattutto con i due bimbi scatenati non avevo assolutamente tempo, quindi ho fatto questo esperimento...








martedì 6 marzo 2012

SOFFICINI FAI DA TE!

Ieri sera per cena ho deciso di cimentarmi nella preparazione dei "Sofficini". Mio figlio che ha due anni li adora e mio marito storce sempre il naso quando li faccio come se fossero un espediente per non darmi da fare in cucina... Quindi questa volta li ho accontentati entrambi, e visto che ne ho fatti parecchi, ne ho surgelati alcuni per una cena dell'ultimo momento gustosa ed abbastanza genuina! Era da tempo che volevo provarli dopo averli visti diverse volte su internet ma non sapevo quale ricetta scegliere, questa un po' ad occhio è semplice e mi ha soddisfatta!
Assolutamente da provare, sono buoni almeno quanto gli originali ed abbastanza semplici e veloci da preparare con un po' di organizzazione!
Ingredienti

domenica 4 marzo 2012

DOLCE DI FRUTTA

Usando il mio pan di spagna (vedi post precedente) ho preparato una torta di frutta fresca per fare contento il mio maritino! Ho tagliato la base a metà e farcito con una crema chantilly all'italiana (una parte di crema pasticcera e una di panna)  alla quale ho unito dei pezzetti di fragola e mirtilli e  usato quella rimanente per coprire la sommità e i lati del dolce.
Infine ho decorato con frutta di stagione tagliata a pezzi e lucidato con un po' di gelatina in modo da renderla piu' invitante e per evitare che la frutta si ossidi ed annerisca.
In questo caso visto il poco tempo a disposizione ho utilizzato il preparato per crema pasticcera della MOLINO ROSIGNOLI con del latte intero di ottima qualità. La crema è diventata deliziosa e ho potuto prepararla in pochissimi minuti... un bell'aiuto!
Inutile dire che finisce davvero in fretta!!







IL MIO PAN DI SPAGNA!


Davvero veloce da preparare basta avere una planetaria! Prima lo facevo spesso come base per i dolci, montando separatamente tuorli e albumi con qualche accortezza e diventava altrettanto buono, ma da quando ho sperimentato questo metodo non c'è paragone!

Monto nel mio gioiellino rosso (il Kitchenaid Artisan che ho ricevuto come dono quando mi sono sposata) 4 uova intere con un pizzico di sale e 150gr di  zucchero alla massima velocità e per circa 15 minuti (il composto deve diventare spumoso e quasi bianco!).
Quindi aggiungo 150 gr di farina setacciata molto delicatamente incorporando dal basso verso l'alto per non smontare, infine verso nella tortiera e metto in forno statico a 165gradi per circa 20 minuti. Il risultato è soffice e leggero, lo uso come base delle torte decorate e di molti dolci, variando farcitura e rivestimento!
Da quando l'ho scoperta uso soltanto la farina "Molini Rosignoli" che trovo davvero spettacolare.
Ha una granulometria ottima per i dolci, se non ho tempo evito anche di setacciarla e i grumi sono ridotti al minimo, inoltre gli impasti diventano soffici ed omogenei, è davvero una ditta molto seria che sto imparando a conoscere sia per i dolci che per i miei delicati impasti lievitati!
http://www.rosignolimolini.it/farine_per_uso_domestico/schede_tecniche/dolci_e_sfoglie_01.pdf

venerdì 2 marzo 2012

PIZZOCHERI VALTELLINESI

Piatto tipico valtellinese a base di farina di grano saraceno, non proprio dietecico ma da provare! Ottimo per una cena invernale, anche come piatto unico, magari preceduto da un bel piatto di bresaola carpacciata o di salumi misti e "Chiscioi" (vedi post di gennaio).I pizzocheri vanno obbligatoriamente fatti in casa, non c'è paragone con quelli comprati a meno che non siano freschi! Per me hanno il dolcissimo sapore dei pranzi della domenica in famiglia a casa della nonna!
Ingredienti (4 persone):

MURALES CAMERETTA BIMBI "GIULIO CONIGLIO"

Ho deciso di decorare un po' la cameretta delle mie due piccole pesti per renderla piu' graziosa e piu' invitante, visto che entrambi ci stanno poco e preferiscono giocare in salotto insieme a noi... Cosi' dopo un momento di riflessione ho deciso di provare a realizzare un murales raffigurante "Giulio il coniglio", personaggio di cui abbiamo parecchi libretti in casa! E' il primo esperimento del genere, e devo dire di essere piuttosto soddisfatta, ho scelto delle figure piuttosto stilizzate, fatto un primo disegno a mano libera con la matita, quindi colorato con colori acrilici ed infine rifinito tutti i contorni con un pennarellino all'acqua.

giovedì 1 marzo 2012

RONDELLE ALLA SALSICCIA

Antipasto molto veloce e sfizioso, perfetto da accompagnare ad una bella grigliata in giardino o a una cena rustica, servono solo una salsiccia e del pane, possibilmente una baguette o qualcosa di simile, stretto e lungo.
Tempo di preparazione... meno di cinque minuti!

Ho preso il pane e l'ho scavato all'interno in modo da avere un cilindro cavo, farne dei pezzi di circa 15 cm perchè altrimenti diventa difficile da lavorare.

Ho preso la salsiccia, levato la pelle ed inserito l'impasto nella cavità del pane.

martedì 28 febbraio 2012

SVEZZAMENTO: PRIMA MERENDA

Vista la mia mania del "fare da sola" ho deciso di provare a fare omogenizzati e pappe in casa.
Mi sono armata di Chicco de longhi Baby Meal (tanto per comodità ma non è indispensabile) e ho sperimentato subito con la frutta.

Questa è una prima merenda già completa e nel nostro caso sostituisceun pasto.

Ho anche provato ad omogenizzare la frutta fresca, ma per ora il mio cucciolo la preferisce prima cotta al vapore, risulta piu' omogenea e semplice da mangiare, inoltre le fibre sono ben spezzettate e quindi piu' digeribili!
Di seguito la ricetta...

SACHER A MODO MIO...



Ecco una versione rivisitata della classica Sacher, preparata per il compleanno di mio marito, golosissimo di cioccolato!

All'interno al posto della marmellata, visto che non amiamo l'abbinamento marmellata cioccolato, una deliziosa cremina che la rende morbida e delicata, e per contestualizzare il tutto un nastro in pasta di zucchero, che la ingentilisce e la rende piu' d'effetto!
Di seguito la ricetta...

sabato 25 febbraio 2012

PANNELLO PATCHWORK "IL BACIO" DI KLIMT

Ho deciso di sfruttare la mia vecchia passione per il Patchwork per creare un pannello decorativo da appendere in casa.


Ho scelto un quadro che amo molto, "Il bacio" di Klimt e l'ho realizzato usando la tecnica dell'applique un po' rivista in modo da semplificare il lavoro.


Sulla stoffa di partenza ho riprodotto il disegno, poi ho stirato sul retro dei ritagli di stoffa che ho raccolto una pellicola biadesiva, ho tagliato i particolari e posizionati con l'aiiuto del mio bimbo piu' grande in modo da comporre le figure.


Quando il risultato ci ha soddisfatti, abbiamo stirato il tutto in modo da fissarlo.


Alla fine ho cucito il pannello mettendo all'interno la caldina, fatto una trapuntatura grossolana per fermare il tutto e applicato uno sbieco dorato per simulare la cornice e rifinire il lavoro....

giovedì 23 febbraio 2012

TORTA SECONDO COMPLEANNO "FROG"

 Per il secondo compleanno del mio primogenito mi sono cimentata in un buffet dolce-salato per una ventina di persone. Ho preparato alcune torte che postero' nei prossimi giorni, pizza e pizzette e stuzzichini vari.

Questa è una torta a base di pan di spagna farcita con una golosissima crema nutella mascarpone e ricoperta di dolcissima panna!


Le ranocchie sono quattro come i membri della nostra famiglia e sono fatte in pasta di zucchero (come tutte le altre decorazioni )colorata con coloranti alimentari.

mercoledì 22 febbraio 2012

CONFETTI DECORATI IN PASTA DI ZUCCHERO PER BATTESIMO

CONFETTI DECORATI IN PASTA DI ZUCCHERO

Per il battesimo del mio piccolo Edoardo ho deciso di cimentarmi nelle decorazioni in pasta di zucchero, volevo preparare una bomboniera speciale e non troppo costosa e sfogliando un numero di Alice cucina mi si e accesa la lampadina!
Come primo tentativo devo dire che sono molto soddisfatta, e sono anche buoni!




Poi temevo fossero molto difficili visto le piccole dimensioni, mentre sono riuscita a lavorarli senza troppa difficoltà.

sabato 18 febbraio 2012

BISCOTTI PER LA DENTIZIONE

BISCOTTI PER LA DENTIZIONE
_______________________________

Il piccoletto dI casa, che ha ormai 5 mesi, sembra essere alle prese con i primi fastidi da dentini, o quantomeno mette tutto in bocca e sbava tantissimo! I giochini appositi non li gradisce un gran che quindi ho deciso di provare a preparagli questi biscottini semplicissimi che diventano duri come sassi e che gli offro sotto stretta osservazione.. lui li gradisce molto!

So gia' che qualcuna obietterà la presenza del miele ma essendo cotti credo che il rischio di botulismo risulti azzerato, e un po' di glutine ogni tanto glielo concedo, la mia pediatra non è tassativa ed è della scuola di pensiero che l'esposizione anche precoce non predispone alla celiachia, che ha una predisposizione genetica!

Il mio piccoletto è proprio un buon gustaio ed apprezza molto i miei esperimenti in cucina e non solo...

INGREDIENTI
 180  gr di farina
100 ml di latte formulato tiepido o in alternativa succo di frutta concessa
1 cucchiaino di olio extravergine
1 cucchiaio di miele "delicato" (non castagno o millefiori), io ho usato quello che ho in casa che è di acacia


PREPARAZIONE:
Ho impastato tutti gli ingredienti in modo da ottenere un composto duro e non appiccicoso, che ho steso piuttosto spesso. Ho ritagliato delle forme abbastanza semplici da impugnare, avevo delle formine a forma di fungo che facevano al caso mio, ed ho cotto a 180° per 20 minuti scarsi.
Li ho lasciati raffreddare bene in modo che si induriscano bene!
Edoardo apprezza molto e sotto stretta sorveglianza li ciuccia a lungo, tra l'altro cosi' evito quelli per l'infanzia che si sciolgono subito facendogli assumere molte calorie... delle quali non ha particolare necessità visto il peso..

CIOCCOLATINI AL CIOCCOLATO DI SAN VALENTINO


CIOCCOLATINI AL CIOCCOLATO PER SAN VALENTINO...
Ingredienti:


Questi tartufi al cioccolato sono un dolce esperimento per un regalo di San Valentino, assolutamente riuscito!La base si puo' arricchire come suggerisce la fantasia con nocciole, caffè,champagne... cosi' come il rivestimento si puo' variare a piacere con cacao, zucchero al  velo, nocciole o pistacchi tritati...

Da conservare in frigo, si sciolgono in bocca e presentati nei pirottini e in una bella scatola fanno proprio scena!

Causa superlavoro da bambini non sono riuscita a terminare l'esperimento, ma la prossima volta usero' il composto come ripieno e provero'  a farlo con il cioccolato fondente negli stampini a cuore, oppure mettero' sulla pallina una nocciolina e poi un po' di cioccolato fondente fuso, in modo da imitare i famosi baci...

Panna 200 mL
Cioccolato fondente 200 gr

Preparazione:
Intanto è fondamentale ricordare che in questa preparazione vanno usati ingredienti di alta qualità visto la ricetta semplice, quindi panna fresca e ottimo cioccolato. Volendo un cioccolatino piu' delicato si puo' usare tutto o in parte cioccolato al latte oppure aggiungere un cucchiaio di zucchero al velo all'impasto, ma cosi' sono davvero deliziosi!

Portare a bollore la panna e appena lo raggiunge spegnere ed aggiungere il cioccolato tagliato a pezzetti. Mescolare fino a quando il cioccolato si scioglie del tutto e si amalgama bene, e quindi mettere in frigorifero fino a quando il composto è ben freddo (almeno 1 ora ma anche di piu' se non si ha tempo di continuare con la preparazione)

Montare il composto con le fruste elettriche in modo che risulti sodo e molto spumoso, quindi riporre nuovamente in frigorifero fino a quando non diventa molto freddo e quindi lavorabile con le mani. Si puo' lasciare in frigorifero anche una notte intera se non si ha tempo di continuare, io dovendo lavorare nei ritagli di tempo quando i bambini dormono ho comodamente fatto il tutto a piu' riprese!

Volendo dividere il composto per ottenere diversi gusti, usare cosi' oppure aggiungendo un cucchiaio di champagne o liquore, un cucchiaio di caffè zuccherato, alcune nocciole tritate finemente, scaglie di cioccolato bianco....

formare delle palline velocemente prelevando con un cucchiaino una piccola quantità di composto alla volta, lavorare velocemente perchè scaldandosi tende a sciogliersi e diventa piu' difficile da lavorare, ad alcuni ho aggiunto una nocciola intera al centro.

Far scivolare le palline nel cacao o nella copertura scelta (zucchero al velo, nocciole o pistacchi tritati...) quindi mettere nel pirottino e riporre in frigo a riposare almento un'ora.
Sono davvero buoni e emplici e veloci da preparare, anche da accompagnare con il caffe' alla fine di una cena fanno un figurone!

mercoledì 8 febbraio 2012


FOCACCIA MORBIDA ALLE OLIVE

Ingredienti:
Farina 350gr
Una bustina lievito di birra secco
1 patata media lessata e schiacciata


Olio 3 cucchiai
Sale, acqua tiepida qb

Preparazione:
Impastare tutti gli ingredienti in modo da formare una massa morbida e lavorabile.
Lasciar lievitare circa un’ora coperto con un canovaccio umido, quindi stendere la focaccia e lasciar lievitare un’altra ora circa. Schiacciare l’impasto con la punta delle dita, inserendo regolarmente delle olive verdi denocciolate nell’impasto e bagnare con una salamoia preparata emulsionando in un bicchiere olio (1 dito), acqua (2 dita) e sale. Infornare a 200 in forno ventilato per circa 10 minuti.

martedì 7 febbraio 2012

CHIACCHIERE FRITTE
Visto il periodo dell'anno impossibile resistere alla tentazione di cimentarsi in questa preparazione... Diventano molto leggere e friabili, con numerose piccole bolle in superficie....

Ingredienti:
.... Servono:
200gr di farina
 1 uovo
1 cucchiaio da tavola di zucchero
1 pizzico di sale
50 gr di burro morbido
1/4 di bicchiere circa di liquore Marsala o maraschino
Olio di semi per friggere
Zucchero al velo per spolverare

domenica 29 gennaio 2012

CHISCIOI DI GRANO SARACENO VALTELLINESI


CHISCIOI DI GRANO SARACENO VALTELLINESI



Tipico piatto valtellinese preparato con l'immancabile farina di grano saraceno, sono delle gustosissime frittelle salate con un morbido ripieno di formaggio "casera" da servire obbligatoriamente su un letto di cicoria e con contorno di salumi tipici e...un buon vino!

Simili gli "Sciatt", versione piu' piccola, delle palline ripiene di formaggio davvero deliziose preparate buttando nell0lio bollente cubetti di formaggio intinti nella pastella...appena li preparo posto le foto!

Ingredienti:

Farina 00 3 cucchiai
Farina di grano saraceno 3 cucchiai
Birra 1/2 bicchiere
Grappa 1 cucchiaio da tavola
Sale qb
Acqua qb
Olio per friggere

Preparazione:
Preparare una pastella abbastanza densa con tutti gli ingredienti e lasciar riposare in frigo almeno mezz'ora.
Tagliare il formaggio a fettine non troppo sottili, passarle nella pastella e friggerle poco alla volta, asciugandole su carta assorbente quando vengono a galla.

Vanno mangiate calde in modo che il formaggio risulti filante e la crosta esterna croccante!

Da provare, si possono mangiare come antipasto o come primo, a seconda della quantità